patchworD

Lezioni di vita da film, musica, libri, fumetti e non solo.

WhatsApp è il male o siamo fuori noi?

L’incubo della doppia spunta blu e il ritorno alle origini

La doppia spunta blu è arrivata e terrorizza peggio dell’ebola. WhatsApp è il male? Sarà mica che il mito della reperibilità sempre-ovunque-e-comunque sta facendo seri danni alla nostra capacità di tolleranza?

Andiamo un po’ indietro e chiediamo l’aiuto di Gianna Nannini:

 “Ti telefono o no, ti telofono o no, io non cedo per prima / mi telefoni o no, mi telefoni o no, chissa’ chi vincera’…”

Aaaaah! I magggici anni 80! 😀

La Gianna non poteva immaginare che il suo lamento telefonico sarebbe risultato così teneramente naive ai gggiovani d’oggi.

Ebbene, un tempo era il telefono: quel reperto museologico dotato di filo che ti costringeva a parlare (articolando le frasi tramite l’intero apparato fonatorio) in un punto ben definito della casa, normalmente a portata dell’orecchio di tutti.

Il telefono col filo è stato foriero di emozioni, insegnamenti e strategie che abbiamo dimenticato, tipo:

  • quando suonava non sapevi chi c’era dall’altra parte (brivido della sorpresa)
  • per raccontare licazzitoi agli amici dovevi avere un sistema di codici condiviso, altrimenti i tuoi ti sgamavano (mistero, strategia e comunanza nell’illecito)
  • fare il numero richiedeva dedizione e concentrazione (insegnamento della nobile virtù della pazienza):

WhatsApp e i tempi di vita dei nostri contatti

Il “Visualizzato alle” privo di risposta è il guanto di sfida 2.0. Mi è sfuggito il momento storico in cui una simile minchiata ha iniziato a scatenare casi diplomatici, relazioni sentimentali distrutte, amicizie mandate in vacca, ma tant’è. Forse qualcuno dovrebbe scrivere un nuovo Galateo Tecnologico: l’umanità necessita di regole, altrimenti schizza male.

Per me chi si incazza veramente per la psicosi da doppia spunta blu è paragonabile a quelli che ti suonano il clacson appena scatta il verde al semaforo. Se rispondessimo immediatamente a tutti i messaggi che ci arrivano quotidianamente anche solo su uozzapp, lo smartphone diverrebbe padrone assoluto dei tempi della nostra vita, alla faccia di Good Riddance dei Green Day.

Non riesco a immaginare scenario più idilliaco…

Mammamia, il disegno a mano... che animo vintage!

Mammamia, il disegno a mano… che animo vintage!

Every cloud has a silver lining: i lati positivi della doppia spunta

Non rispondere mai a qualcuno o rispondere sempre e comunque tardi è davvero cafone, sono d’accordo. Ed è da vigliacchi non ammettere che se non rispondiamo, a volte è perché non ne abbiamo voglia. Bene. La doppia spunta ci risparmia dal raccontare scuse. La nostra imperfetta, talora svogliata e cafona umanità mal si concilia con la precisione virtuale di uno strumento che segnala con svizzera puntualità l’orario esatto di ogni nostra ditata sullo smartphone. È così. Facciamocene una ragione.

Però, c’è un però, accade anche che mentre non rispondiamo al telefono ci stiamo occupando della nostra vita. Se è così importante contattare qualcuno e quello proprio non ci risponde, torniamo alle origini: lo smartphone ha conservato l’antica tradizione della chiamata, quella a cui si risponde tramite apparato fonatorio. Ma presto ci sarà un’app anche per quello: “Estratto il telefono dalla borsa alle” – e la sua versione 3.0: “Moto d’insofferenza e faccia da stronzo/a alle”.

I rapporti umani ne trarranno senz’altro giovamento.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 novembre 2014 da in Musica con tag , , , .

Categorie

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Follow patchworD on WordPress.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: